fabiana piersanti

Presidente, direzione artistica

Si appassiona alla musica classica da fin dall’infanzia e da oltre dieci anni rivolge la sua attenzione al repertorio contemporaneo, girando l’Italia e l’Europa alla ricerca di un diretto contatto con i più importanti compositori e musicisti internazionali, guadagnandosene la stima e l’amicizia.
Convinta che la diffusa diffidenza nei confronti della musica contemporanea sia una diretta conseguenza del pregiudizio che spesso per prime hanno le grandi istituzioni musicali nel proporla, soprattutto del nostro Paese, fonda SHE LIVES, per estendere a un pubblico ampio la sua felice esperienza personale, con l’intento di sensibilizzare pubblico e istituzioni all’espressione musicale del proprio tempo.

(Nella foto Fabiana Piersanti insieme al compositore norvegese Lasse Thoresen e sua moglie Britt)

guido barbieri

Co-fondatore, direzione artistica

Fra i più stimati critici musicali del nostro Paese (Repubblica), Guido Barbieri è noto e molto apprezzato dal pubblico della musica classica come una delle voci storiche di Radio 3, con cui collabora da oltre trent’anni. Docente di conservatorio, direttore artistico, drammaturgo, fondatore della rassegna Contemporanea dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, Barbieri è regolarmente invitato come giurato a concorsi di musica internazionali. Nel 2005 gli è stato assegnato il “Premio Feronia” per la critica musicale. Già direttore artistico della Società Aquilana dei Concerti B. Barattelli, del Teatro delle Muse di Ancona e consulente artistico del Teatro Petruzzelli di Bari, attualmente dirige l’Associazione “Amici della Musica Guido Michelli” di Ancona.

(Foto di Lorenzo Marquez)

alessio elia

Co-fondatore, relazioni con l’estero, coordinamento masterclass e call for scores

Considerato tra i compositori più originali e interessanti della nuova generazione, Alessio Elia si è formato in ambito internazionale studiando in Italia, Ungheria e Germania, e ha conseguito il dottorato di ricerca cum laude presso l’Università di Roma Tor Vergata. È stato compositore in visita e ricercatore in Ungheria presso l’Accademia Liszt di Budapest, l’Università di Debrecen, l’Istituto Zoltán Kodály di Kecskemét; in Svizzera presso la Sacher Foundation; in Norvegia all’Accademia Norvegese di Musica di Oslo. Nel settembre 2013 col brano Rejtett dimenziók (Dimensioni nascoste) vince il primo premio assoluto nella categoria orchestrale del concorso UMZF (Forum della Nuova Musica Ungherese) con Péter Eötvös presidente di giuria.

(Foto di Bálint Hrotkó)